Pensioni. Sbarra: "Sulla previdenza le penalizzazioni ci sono già state"

“Sul futuro della previdenza e delle pensioni è assolutamente auspicabile l’apertura di un confronto tra governo e sindacati appena possibile, anche per scongiurare la girandola di proposte che abbiamo ricominciato a leggere sui media”. Lo dichiara in una nota il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra.
“Per la Cisl introdurre meccanismi di flessibilità per andare in pensione, tutelare il potere di acquisto delle prestazioni, definire una pensione contributiva di garanzia per chi ha carriere di lavoro deboli come i giovani e le donne, rispondere al tema del lavoro usurante e sostenere maggiormente la pensione complementare rimangono le priorità. Il ventaglio di proposte contenute nella piattaforma sindacale unitaria sulla previdenza dimostra come la questione delle pensioni non può essere affrontata con comunicati stampa ma deve essere oggetto di approfondimenti, analisi e confronti adeguati con i portatori di interesse dei lavoratori e delle lavoratrici destinatari delle proposte. La Cisl a questo proposito non può accettare l’idea che sulla flessibilità si continui a pensare a nuove e robuste penalizzazioni a carico dei lavoratori con ulteriori riduzioni percentuali dell’assegno, come se non bastassero quelle subite in occasione delle passate riforme che hanno già pesantemente inciso sul valore delle prestazioni”.

 

Fonte: cisl.it