Il CAF risponde: al via l'elaborazione del RED sollecito 2021

Il CAF CISL ha aggiornato ed avviato la procedura di gestione dei RED ‘21 sollecito, delle deleghe e recupero della matricola.

A partire da fine dicembre l’INPS invierà a tutti gli interessati, tramite email e sms, la richiesta di elaborazione del RED sollecito 2021, riferito ai redditi prodotti nel 2020 e non comunicati lo scorso anno. Da una stima del CAF CISL, i cittadini interessati dal sollecito RED 2021 sono circa un milione.

Ricordiamo che il termine ultimo per la presentazione dei modelli RED ordinari 2022 e dei solleciti 2021 è fissato al 28 febbraio 2023 per tutti quei cittadini che procederanno direttamente all’adempimento dichiarativo accedendo al portale dell’INPS tramite le proprie credenziali (SPID, CNS, CIE).

Diversamente, il CAF CISL potrà acquisire i modelli RED anche nei 30 giorni successivi rispetto alla data del 28 febbraio 2023, nel rispetto comunque del termine per la trasmissione telematica, fissato a fine marzo 2023.

Facciamo presente che, in caso di mancato adempimento alla trasmissione delle dichiarazioni, l’INPS si vedrà comunque costretto a sospendere al titolare la prestazione in godimento collegata al reddito.

Invitiamo gli interessati a rivolgersi alle sedi del CAF CISL, per ricevere gratuitamente ogni forma di assistenza per l’invio delle dichiarazioni. Nel caso in cui si fosse sprovvisti della matricola, per averne il duplicato, bisognerà presentarsi al CAF CISL munito sempre del dato pensione sede categoria e certificato.


Fonte: pensionati.cisl.it

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?