Agevolazioni telefoniche per le persone con disabilità motoria: riduzione del 50% sulle tariffe

Domande entro il 1° aprile 2022

Da aprile 2022 anche le persone “con gravi limitazioni della capacità di deambulazione” (articolo 30, comma 7, della legge n. 388/2000) potranno accedere alle tariffe telefoniche agevolate. Un importante traguardo verso l’inclusione delle persone con disabilità sancito da una Delibera di AgCOM (290/21/CONS)l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, che ha, di fatto, esteso la platea per l’agevolazione, precedentemente riconosciuta solo per le persone non udenti e non vedenti.

Come funziona

L’agevolazione consiste in una riduzione al 50% delle tariffe telefoniche per le persone con grave disabilità motoria.  

Per rete fissa: riduzione del 50% del canone mensile sul prezzo base di tutte le offerte flat e semiflat voce e dati e su quello delle offerte per sola navigazione internet, a prescindere dalla velocità di connessione e con passaggio gratuito da un piano tariffario all’altro.

Per Rete mobile: riduzione del 50% sul prezzo base di almeno un’offerta individuata rispetto ad una soglia di 50 giga.

Gli operatori dovranno individuare quindi:

  • un’offerta ridotta al 50% fra quelle sotto i 50 giga
  • un’offerta ridotta al 50% fra quelle sopra i 50 giga
  • una fra quelle illimitate.

Le offerte possono essere richieste per una sola connessione di rete fissa e una sola numerazione di rete mobile. Le agevolazioni non sono riconosciute se si beneficia di misure governative con sconti analoghi su servizi a banda ultralarga.

 

Presentazione della domanda

Per accedere allo sconto è necessario compilare ed inviare il modulo di adesione disponibile sul sito dei singoli operatori nella pagina dedicata alle “Agevolazioni per utenti con disabilità”.

Il richiedente può compilare la domanda, allegando il verbale di legge 104/92 (copia con “omissis”), in cui compare la dicitura di legge già prevista per altre agevolazioni fiscali: “articolo 30, comma 7, della legge n. 388/2000”.

Può inoltrare la domanda anche un convivente della persona disabile, allegando una copia dello stato di famiglia, da cui risulti la comune residenza.

La domanda deve essere presentata tra il 1° gennaio 2022 e il 1°aprile 2022 e le agevolazioni decorreranno per tutti dal 30 Aprile del medesimo anno.

 

Fonte: pensionati.cisl.it

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?