Domani e dopodomani (27 e 28 ottobre) si terrà presso la sede del Cnel a Roma il Labour 20 (L20), un vertice promosso dalle organizzazioni sindacali dei Paesi del G20, incentrato sui temi del lavoro che si concluderà con una Dichiarazione finale che verrà illustrata ai Capi di Stato e di Governo delle venti maggiori economie del mondo che si riuniranno sempre nella Capitale il 30 e il 31 ottobre. La due giorni sarà anticipata dall’incontro che si terrà a Palazzo Chigi, mercoledì 27 alle 10.30, tra il Presidente del Consiglio, Mario Draghi e i segretari generali di Ituc, Tuac, Ces, Cgil, Cisl, Uil.

“I lavoratori chiedono di distribuire prosperità alle persone e proteggere il Pianeta” è il titolo scelto per questo summit che si articolerà tra mercoledì e giovedì in sei panel, dalle 12 alle 16, e al quale interverranno, tra gli altri, i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra, Pierpaolo Bombardieri.

Durante la prima giornata, dopo i saluti di apertura, il primo panel discuterà di “Un piano operativo del G20 sulle politiche pubbliche e per una ripresa sostenibile e la piena occupazione”. Interverranno l’economista Marianna Mazzucato, il Ministro del Lavoro Andrea Orlando, il direttore generale dell’Ilo Guy Ryder, il direttore per l’Occupazione, il lavoro e gli affari sociali dell’Ocse, Stefano Scarpetta e il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra.
Il secondo panel “Rafforzare il multilateralismo a sostegno della democrazia e dei diritti umani” ospiterà il relatore speciale delle Nazioni Unite, Clément N.Voule, e il presidente della Commissione esteri della Camera, Piero Fassino. L’ultimo panel “Oltre l’austerity per finanziare la ripresa” vedrà i contributi di Martin Guzman, Ministro dell’Economia argentino e di Pascal Saint-Amans, Capo della divisione per la cooperazione internazionale e la concorrenza fiscale dell’Ocse.

Nella seconda giornata si discuterà di come “Combattere le disuguaglianze e investire nella salute e nell’educazione pubbliche per tutti”. A questo panel parteciperanno il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, Luiz Inácio Lula da Silva con un messaggio video, Ebrahim Patel, Ministro sudafricano del Commercio, dell’industria e della concorrenza, e il Ministro della Salute, Roberto Speranza.
Nel secondo panel “Affrontare la crisi climatica: una transizione giusta verso un’economia net-zero è urgente” sono previsti gli interventi di Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione Europea, Nicholas Herbert Stern, presidente dell’Istituto di ricerca Grantham sul cambiamento climatico e l’ambiente, e di Pierpaolo Bombardieri, segretario generale della Uil. Il terzo ed ultimo panel “Economia Digitale: un tema centrale per i lavoratori” ospiterà l’intervento dell’economista senior Unctad, Rashmi Banga.

 

Fonte: cisl.it